Come lui nessuno mai: Federer centra l'ottava meraviglia a Wimbledon e entra nella storia

Alla soglia dei 36 anni, il tennista svizzero mette in fila 19 vittorie nei tornei del Grande Slam e frantuma il record precedente

Tennis, ottava vittoria a Wimbledon per Roger Federer

Tennis, ottava vittoria a Wimbledon per Roger Federer

Desk 17 luglio 2017

Sarà perché mettere in cassaforte 19 vittorie nei tornei del Grande Slam è impresa da alieni. Sarà perché c'è riuscito quando il resto del mondo comincia a sentire gli acciacchi di stagione e le ossa scricchiolare. Sta di fatto che Roger Federer è il tennista più vincente e amato di sempre. Con l'ennesima vittoria a Wimbledon, a distanza di 5 anni dall'ultima volta, Federer ha centrato l'ottava meraviglia sui prati più famosi del mondo (record all-time) e il secondo stagionale dopo l'Australian Open: 6-3, 6-1, 6-4, il punteggio in poco più di 90 minuti. Prima di arrivare in finale, tutti gli altri sono caduti come birilli al suo passaggio: Dolgopolov, Lajovic, Mischa Zverev, Dimitrov, Raonic, Berdych e Marin Cilic. Via, uno dopo l’altro e senza concedere nemmeno un set. Un’impresa che non gli era mai riuscita nei 7 precedenti successi in questo torneo.


Eppure, nonostante lo strapotere, lo svizzero piace e conquista i tifosi per il suo stile sobrio: un uomo capace di commuoversi quando vede in tribuna i suoi quattro gemelli accanto alla moglie Mirka. Ha pianto il campione-papà e il mondo dello sport si è aggrappato al suo idolo umano.


Adesso, con diciannove Slam conquistati, Federer allunga di nuovo su Nadal, il dominatore della terra rossa, a quota quindici dopo il successo al Roland Garros, e alimenta una rivalità-amicizia che ha fatto la gioia dei tanti appassionati. Sulla finale di Wimbledon poco da dire, se si guarda dall'altra parte della rete: Roger ha infatti dominato contro un Cilic un po' dimesso. Alla soglia dei 36 anni, le scelte del campione si stanno rivelando azzeccate: gioca solamente nei tornei più importanti e sulle superfici maggiormente adatte al suo tennis. Così, dall'inizio del 2017 ad oggi, sono arrivate le vittorie agli Australian Open, quelle di Indian Wells e Miami e, dopo una pausa di due mesi e mezzo, il successo di Halle e il trionfo di maggior prestigio: Wimbledon. Attualmente Federer è al terzo posto del ranking mondiale, ma i numeri non sono veritieri:il numero uno del tennis è di nuovo lui.